Lei


Adagiato in un brodo di Giuggiole chiude ufficialmente. Non credo verrà mai riaperto. Grazie a chi, anche per errore, è passato di qui.
Rimane il mio tumblr ( gotmirk.tumblr.com ) aggiornato di tanto in tanto, nell’attesa che una nuova ispirazione si impossessi di me. 😀

Stay foolish!

Annunci

Guarda un pò chi si vede!
Dunque?! Hai un bel pò di cose da raccontare, non credi?

Si, credo proprio di si. Devo proprio raccontarti tante cose…Mi mancava scrivere sai?Ma avevo perso la vena giusta. Mamma mia,Siamo alla fine di un anno incredibile…

Dai. Iniziamo. Sai bello, non sono più adagiato in un brodo di giuggiole…Già. Tra me e Lei è finita. Finalmente, purtroppo, chi cazzo lo può sapere. Ho un pò di amarezza sai? Ho fatto tanto, ci ho creduto fino in fondo, e poi mi sono visto chiudere la porta in faccia, ho sentito la sua macchina accendersi e andarsene. Sono stato malissimo, non ci volevo credere. Non era possibile dai. Hai letto tutto quello che ti ho scritto qui sopra? È possibile che noi due ci potessimo lasciare?
Ebbene si mio caro,è possibile e te l’ho dimostrato. Ma non fa niente. La vita prosegue, sono stato male 3 o 4 giorni, ho avuto tanta gente intorno a me,ho scoperto che i miei amici, si, gli stessi che avevo abbandonato per Lei erano ben lieti di riaccogliermi tra loro. Senza dire bhe, senza fare rimostranze o farmela pagare. Pazzesco nevvero? Ti dirò di più: quando gli ho detto che ci eravamo lasciati hanno esultato. Tutti ubriachi, si festeggia! Bastardi, dirai tu, e invece no, ti dirò io. Mi hanno risollevato definivamente il morale. Grazie ragazzi, davvero.
Ah e comunque io e lei siamo rimasti in ottimissimi rapporti. Usciamo insieme, ci vediamo,ci sentiamo. Oh,.ti dirò, la sto rivalutando! Non so,nell’ultimo periodo si è…boh…venduta? No dai…è cambiata. Starà cercando sè stessa credo, e sta provando tutte le strade. Però mi sembra tanto diversa, non era lei la ragazza della quale mi sono innamorato. Ma le voglio tanto bene, le starò vicino.
Intanto,ho scoperto persone che valeva la pena conoscere, sul lavoro e fuori da lì. Fantastico.

Piccolo nerd che non sono altro! Mi son preso l’iphone sai? Si, è una bomba 😀
E questo probabilmente è l’ultimo post dal dell mini, che tra poco andrà in altre mani, sostituito da un più comodo 10 pollici. Abbiamo passato veramente momenti felici Mini, grazie tante anche a te.

2009 denso dicevamo. La vita da single è bella, ancora meglio se vivi in una casa da solo. Come saprai, mi sono trasferito e vivo completamente da solo. È stupendo avere i propri orari, autogestirsi..anche se a volte manca proprio avere qualcuno accanto, o insieme, nella stessa casa. Ha, come tutte le cose, dei pro e dei contro. Uno dei pro riguarda il sesso e la masturbazione, naturalmente, e questo batte qualsiasi contro. Aspetta che già che ci sono mi faccio una pausa và….

….

Obbiettivi del nuovo anno? Voglio lavorare bene e crescere, in tutti i sensi possibili. Voglio trovare tanti amici, ridere, giocare, ballare, leggere, scrivere, scrivere tantissimo, almeno un racconto breve,innamorarmi, provarci come un sedicenne arrapato un pò con tutte, mettermi nei casini e risolverli, ascoltare più musica possibile e andare a tanti concerti.

Speranze: che il prossimo Tartaglia prenda meglio la mira e con qualcosa di più grosso e più dannoso di un piccolo duomo, e che ne abbia per tutti. Che il mondo si svegli. Che la natura reagiscae faccia fuori un bel pò di rami morti. Che se esce l’itablet non costi tanto, e che in quel periodo sia pieno di soldi, che tutti quelli a cui voglio bene siano abbastanza felici da potersi godere la vita, che riesca per almeno 360 giorni a svegliarmi con un sorriso e riuscire a vedere quanto il mondo mi sorrida, che megan fox mi mandi un messaggio d’amore. Che poi valuto se darglielo oppure no. Tiè.

Sai che scrivere su di te mi fa un effetto strano?È come quando sono tornato dai miei amici dopo la rottura, ma più concentrato. Sei come un amico che ho abbandonato, dal quale torno a testa bassa, sussurrando scusa, dicendo dentro di me che non lo farò più, dicendomi che stavolta me la lego al dito, ma sapendo in realtà che le possibilità che ricapiti ci saranno sicuramente,e che lecoglierò. E tu che mi sorridi,mi avvolgi, mi parli, mi fai pensare. Grazie. Quanti grazie che dovrei dire quest’anno. Quante persone dovrei ringraziare,a quante persone dovrei dire “ti voglio bene”, e non l’ho fatto, e non lo farò. Ma tanto lo sanno no? Ma si che lo sanno…dai.

Vorrei mandare un sincero, sentito, caloroso

VAFFANCULO

a quelle persone che per futili motivi mi han rubato anche solo pochi minuti di felicità A tutti voi auguro che un petardo esploda sul cofano della macchina, che veniate umiliati in pubblico, e che il vostro ano, bhè, che il vostro ano bruci. 🙂

E vorrei rincuorare tutti quei cuori solitari che magari, per caso, sono finiti sul mio blog. Fermatevi un attimo, liberate i vostri pensieri. Mente sgombra. Cercate di ricordare un momento felice che avete passato da bambini. Ok. Ora ricordate. Se vi sentite soli è perchè non eravate liberi. La libertà non ve la darà nessuno. Dovete prendervela. Piuttosto lottando, purtroppo anche contro sè stessi. Finite di leggere il post, lasciate un commento,oppure fatevi un post-it per ricordarvi di lasciare un commento domani. Poi prendete il telefono, telefonate alla prima persona a parte quella che vi ha ridotto cosi che vi viene in mente. A questo punto ve ne sono venute in mente almeno 3. Avete la scelta. La scelta è un piccolo passo verso la libertà. Quindi ora, sentitevi liberi di chiamare la persona che in questo momento vi aggrada di più, senza avere il pensiero che magari dovrete giustificare qualcosa a qualcuno. La felicità è vostra, nessuno deve chiedervi perchè state cercando di riprendervela. E ora uscite con questa persona. Vi assicuro che non vi darà picche. E quando sarete con lei, parlate, parlate di tutto. Il discorso della persona che vi ha fatto male salterà fuori,e non evitatelo. Parlatene, siate liberi di piangere, ridere, arrabbiarvi. La persona che avrete di fronte capirà, non vi compatirà, non vi giudicherà. E voi, nel vostro piccolo, vi starete avvicinando alla libertà. Ma il cammino è ancora lungo. Andrete a letto sorridendo. Domani però non sarà meglio di oggi, ma vi verranno in mente ancora più persone da chiamare. E poi ragionate, usate sempre quello splendido strumento che è il cervello. Non vi manca quella persona, vi mancano le abitudini che avevate. Ed è cosi semplice farsi delle nuove abitutini.

Adesso però buona notte. Ci sentiamo presto. Davvero, per stavolta.

Auguri micina!

Auguri micina!

Tre Meravigliosi Anni.
Grazie di tutto ciò che mi hai regalato tesoro mio!
Ti amo…
p.s: no, sto simbolo ” ❤ ” non mi è mai piaciuto..Ma il fatto che ci sia il 3 dentro..

Guarda che la vita è davvero strana…Una persona non vede l’ora che arrivi un certo momento, un certo periodo, e quando questo arriva non gliene frega più niente.

Oggi, 10 novembre 2008, è stata una giornata molto molto particolare. È stata una giornata di merda e una giornata ottima nello stesso momento. Ottima perchè ho parlato con dei parenti ai quali voglio bene, molto bene,con i quali ho avuto (non personalmente) dei diverbi.E abbiamo risolto tutto, anzi, meglio ancora: ci siamo avvicinati in maniera a dir poco indissolubile. È stata una bella giornata perchè una persona a me cara mi ha ringraziato perchè gli ho messo a posto il pc. Ed era felice come una pasqua. È stata una bella giornata perchè mi sono svegliato vicino all’amore della mia vita,mi ha sorriso, e mi ha dato un bacio.

Ma come dicevo è stata una giornata di merda: mi sono definitivamente staccato da mio papà. E non è bello,è triste. Molto. Ma non ce la faccio più…. Papà, perdonami,ma io non riesco a sopportarti se non sorridi. E hai perso il sorriso da tempo, perso insieme al tempo che non hai trascorso con me,con i tuoi nipoti, con te stesso e la tua felicità.

È stata una giornata altamente di merda perchè la mia dolce metà era triste. Giù di corda. Amore mio,tu sei incredibile. Avrei voluto essere li al tuo fianco stasera,ma non ho potuto. Perdonami tesoro. Ma so che sei forte, che domani ti sveglierai con un sorriso,più bella di prima, più motivata di prima,senza pensare a prima. Perchè questa è sempre stata latua forza: cadere, risollevarti e ripartire. E non è da tutti. Ti amo.

È una giornata di merda, perchè ora compio 21 anni, l’età che ho sempre aspettato, e non sento niente. E non ho voglia di festeggiare. E non vorrei essere qui. Ma sorrido, rileggo il mio post, e quando mi alzerò sorriderò, sarò felice, e mi re-innamorerò della vita come ogni giorno.

Auguri, Mirko.

Che sia per te un anno splendido come quest’ultimo.

Ho letto una decina di pagine che hanno cambiato una giornata tediosa in una bella giornata, meritevole di essere vissuta solo per quei 5 minuti di pace, avvolto nella lettura.

(altro…)